K K K S TA

Betlemme

Betlemme accoglie più di un milione di turisti ogni anno, la maggior parte sono i turisti Cristiani che visitano Israele. Per il turista Cristiano in Israele, Betlemme e Gerusalemme sono due tappe dello stesso itinerario,che ripercorre la vita di Gesù, ma si contano anche turisti laici affascinati ed incuriositi dalla storia del luogo: a tutti questa città offre un passato affascinante, negozi e ristoranti.

Betlemme è menzionata per la prima volta nelle Sacre Scritture Ebraiche, nota soprattutto come il luogo di sepoltura della matriarca Rachele e come la cittaà d’origine del Re Davide. Dall’avvento del cristianesimo in poi, Betlemme è conosciuta in tutto mondo perché è, per la tradizione, il luogo della nascita di Gesù.
E’ proprio il turismo cristiano la maggiore risorsa di questa piccola città di circa 25,000 abitanti.

I turisti a Betlemme sono sempre i benvenuti. Le persone sono amichevoli e alla mano ed anche il portafoglio sorride essendo i prezzi più bassi rispetto alla vicina Israele. Detto questo, è meglio sapere in anticipo che Betlemme non è, esteticamente parlando,  quello che vi potreste aspettare dalla città natale di Gesù, non essendo ancora una città sviluppata secondo modelli occidentali.

Cosa fare a Betlemme

I maggiori punti d’interesse della città sono i luoghi di culto cristiani. Mentre siete qui, approfittatene per fare il giro dei numerosi negozi di souvenir e dei ristoranti.

Quando visitare

I pellegrini arrivano soprattutto nel periodo di Natale e durante la settimana della Pasqua. Ci sono delle feste greco-ortodosse che vengono celebrate solo a Betlemme.

Natale

A Natale i cristiani celebrano la nascita di Gesù. Le date possono essere diverse: il 25 Dicembre per i cattolici ed i protestanti, il 6 Gennaio per la maggior parte delle denominazioni ortodosse ed il 19 Gennaio per gli ortodossi armeni.

Pasqua

A parte la nascita, l’altro evento della vita di Gesù che viene celebrato è la sua resurrezione dopo la crocifissione. Le date della Pasqua cambiano ogni anno e variano anche a seconda della denominazione. Anche se il maggior numero di turisti arriva in città per il Natale, sono in tanti a visitare Betlemme durante la Pasqua.

Festività Greco-Ortodosse

I greco-ortodossi hanno delle tradizioni particolari che celebrano qui a Betlemme. Il 5-6 Maggio cade la Festa di S. Giorgio (al-khader) durante la quale, la gente del posto s’incammina per battezzare i neonati e sacrificare pecore presso il  monastero di San Giorgio nella vicina cittadina di al-Khader. Un’altra festa greco-ortodossa è quella di San Elia commemorata con un processione al monastero di Mar Elias a Nord di Betlemme.

Come arrivare a Betlemme

Molti turisti preferiscono viaggiare a Betlemme con un tour organizzato da Gerusalemme. Se preferite andare da soli, potete arrivarci facilmente da Gerusalemme con un’autobus o un taxi. Qualsiasi strada prenderete per raggiungere Betlemme vi permetterà di ammirare il magnifico panorama delle colline della Giudea e i tanti murales disegnati sul muro di sicurezza.
Arrivati al check point dovrete attraversarlo a piedi, portatevi quindi sempre il passaporto, dopo di che potrete prendere un altro taxi che vi porterà in città.
Ricordate anche che se avete un’auto a noleggio non potrete passare il check point con quella, perchè l’assicurazione non copre l’entrata in territorio palestinese. Potrete quindi parcheggiare nelle vicinanze del check point e prendere un taxi dall’altra parte.

Vestirsi modestamente

Vestitevi in modo modesto per visitare i luoghi sacri: pantaloni lunghi per gli uomini, gonne lunghe per le donne e le braccia coperte per entrambi.

Le attrazioni principali

I tesori di Betlemme sono la Basilica della Natività e il Campo e la Grotta dei Pastori. Inoltre, appena fuori la città,  si trova la Tomba di Rachele.

La Basilica della Natività

La basilica della Natività, la maggiore attrazione turistica, è una chiesa dalla struttura semplice. La cripta è la Grotta della Natività, il luogo dove, secondo la tradizione, sarebbe nato Gesù. Anche se all’interno della basilica troviamo candelabri, vetrate colorate e colonne massicce, ricordatevi che questa non è una cattedrale. La basilica della Natività sorge nel centro di Betlemme e si affaccia sulla famosa Piazza della Mangiatoia. Se desiderate accendere delle candele nella basilica, potete comprarle dai venditori ambulanti in piazza.

La Grotta del Latte e il Campo dei Pastori 

Da visitare nelle vicinanze della basilica sono la Grotta del Latte, dove Maria allattò Gesù quando la famiglia fuggì da Betlemme, e il Campo dei Pastori un edificio rotondo, coperto da una cupola, costruito in onore dei pastori che lasciarono il loro gregge per seguire Gesù.

La tomba di Rachele

Sulla strada per Betlemme, prima di entrare in città, troviamo la Tomba di Rachele. Questo è un luogo sacro perché, secondo la tradizione, Rachele, la Matriarca d’Israele, venne sepolta qui. L’area che circonda la tomba è stata rinnovata da poco. È facile raggiungere il sito grazie al servizio diretto di autobus della compagnia Egged in partenza dalla Stazione Centrale di Gerusalemme. Gli Ebrei vengono qui a pregare con la speranza di avere un buon matrimonio e tanti figli.

Shopping e ristoranti

Oltre ai luoghi d’interesse religioso, vale la pena visitare i molti negozi e ristoranti della città. Di fatto mangiare e comprare sono spesso combinati insieme perché ristoranti e negozi tendono ad occupare gli stessi spazi.

Nelle vie principali, intorno alla Piazza della Mangiatoia troverete alcuni negozi di souvenir meno costosi dei negozi che si trovano in centro a Gerusalemme, ma di tema assai diverso. Betlemme è rinomata per i manufatti in legno d’olivo e per i gioielli (controllate sempre la garanzia prima di comprare).

Per quanto riguarda il cibo, i ristoranti di Betlemme offrono pietanze mediorientali, con ricette che risalgono forse a centinaia di anni fa. Per assaggiare i piatti locali, provate il Bethlehem Peace Centre Restaurant, un ristorante popolare comodamente posizionato sulla Piazza della Mangiatoia: qui troverete sia piatti tradizionali dalla cucina palestinese che piatti influenzati dalla cucina occidentale. Se non avete voglia di hummus e fallafel vi consigliamo la Pizzeria Milano sulla Jerusalem-Hebron Street, oppure lo Stars and Bucks Café su Nativity Street, perfetto per rilassarsi con una bevanda calda e una fumata di narghilè.

Pernottamento a Betlemme

Se volete rimanere in città per più di un giorno, potete scegliere tra hotel e ostelli di diverse categorie e prezzo

Hotel

I migliori hotel di Betlemme sono l’hotel a 5 stelle Jacir Palace Intercontinental Hotel, il 4 stelle Paradise Hotel e il 3 stelle Shepherd’s House Hotel.

Ostelli

Gli ostelli a Betlemme possono essere un’ottima scelta per chi è alla ricerca di un alloggio a prezzi ragionevoli. Tra i migliori ostelli provate il famoso Bethlehem Youth Hostel su Anatreh Street, la House of Peace Guest House su Wad Ma’ali Saff Street e lo Sweet Dreams Hostel sulla Piazza della Mangiatoia.