K K 1 K S TA

Le colline di Gerusalemme

Prendetevi una pausa dal trambusto della città e andate a vedere le colline di Gerusalemme, la catena di monti che si estende intorno alla città a nord, ovest e sud.  Questa regione, conosciuta anche come “le colline della Giudea”, si estende dal bassopiano della Hashfela nella parte centro-meridionale d’Israele fino ad arrivare a toccare alcuni puni del sistema di fosse tettoniche che costituisce la Valle del Giordano (in Ebraico Bik’at HaYarden), e include città importanti come Gerusalemme, Betlemme, Hebron e Ramallah. È impressionante il fatto che queste alture rocciose, le cui altezze raggiungono i 1000 metri, sono caratterizzate da una ricca vegetazione ma anche da terreni aridi e deserti.

La Storia delle Colline della Giudea

Le Colline della Giudea sono state teatro di numerosi eventi. Innanzitutto la mitica sfida tra Davide e il gigante Golia che ebbe luogo nella Valle di Elah, parte di questa regione. Qualsiasi guida locale può condurvi nella valle dove secondo la tradizione, più o meno 3000 anni fa, Davide colpì la fronte di Golia, scagliando un sasso con la sua fionda. Non aspettativi niente di grandioso da questo luogo che è solo un piccolo punto nella parte più verde di questa regione, uno dei tanti che s’incrociano quando si visitano le colline.

Circa mille anni dopo re Davide, numerosi eventi legati alla rivolta anti-romana di Bar Kochba ebbero luogo qui. Potete visitare le caverne di Beit Guvrin dove i compagni di Bar Kochba si nascosero durante l’insurrezione.

Cosa fare sulle Colline della Giudea

Le colline della Giudea sono la destinazione ideale per gite ed escursioni fuori da Gerusalemme. Potete scegliere, per citarne solo alcuni, tra parchi nazionali, itinerari a piedi, una grotta di stalattiti, escursioni in grotte, scavi archeologici ed il parco tematico Mini Israel, Israele in miniatura.

Arrivare da Gerusalemme

Le colline della Giudea si estendono a ovest, nord e sud di Gerusalemme. Da Gerusalemme l’autostrada 1 e la statale 443 attraversano le Colline della Giudea in direzione nordovest verso Tel Aviv mentre la statale 60 viaggia sull’asse nord/sud. Percorrendo queste strade principali, potete poi raggiungere la maggior parte delle destinazioni della regione.

Le Attrazioni Principali

Sotto elenchiamo le attrazioni principali della regione.

Beit Guvrin-Maresha

Per imparare a conoscere la storia di queste zone in un modo coinvolgente ed interattivo, si può  partecipare ad uno scavo archeologico. A Beit Guvrin, il seminario archeologico organizza gli eventi “Scava per un giorno” aperti a tutti. Si può anche solo visitare, senza partecipare agli scavi, il labirinto di grotte nel parco nazionale di Beit Guvrin-Maresha.

Mini Israel

Ovvero Israele in miniatura: i punti di maggiore interesse e  le città d’Israele ricostruite per la gioia di grandi e piccini. Le numerose attività ricreative permettono anche ai più piccoli di divertirsi.

Le Grotte di Stalattiti

Se desiderate vedere qualcosa di diverso rispetto all’offerta degli itinerari storico-religiosi d’Israele, visitate queste ‘geologicamente’ uniche grotte di stalattiti, nelle vicinanze di Bet Shemesh.

I Parchi nazionali

Per un pic-nic o una gita in giornata, considerate uno dei tanti parchi nazionali che si estendono a sudovest delle Colline della Giudea, tutti facilmente accessibili in macchina.

Il Parco Rabin (foresta di Eshtaol)

Vicino a Beit Shemesh, affacciato su Shaar HaGai, questo parco è ideale per una gita in giornata (4 ore al massimo) ed un picnic; è accessibile anche con i mezzi pubblici.

Il Parco Canada (noto anche come il parco Ayalon)

Un’altra ottima meta per gite e picnic, in questo parco si trovano anche siti archeologici, acquedotti e la località di Emmaus (in ebraico Hammat), importante per i Cristiani perché fu qui che, secondo Luca, Gesù apparve agli apostoli dopo la sua morte.

In giro per i Vigneti

Una maniera di conoscere le colline della Giudea apprezzandone i frutti, è facendo un giro delle aziende vinicole locali; il terreno della zona centrale e a sudovest delle Colline è ottimo per la coltivazione dell’uva. Sin dal 1980, Israele è diventata piano piano un importante produttore di vini, vincendo regolarmente premi e riconoscimenti internazionali. Con circa 40 cantine, le colline della Giudea hanno più aziende vinicole pro capite che ogni altra zona del paese.

Il monastero trappista di Latrun

Sull’autostrada numero 1, di fronte ad Emmaus, sorge il monastero di Latrun, dove, in un’atmosfera serena, i monaci vivono sotto voto di silenzio occupandosi del vigneto e della produzione d’olio d’oliva (non vi preoccupate, quelli che vendono vino e olio ai visitatori possono parlare).

Pernottare sulle colline della Giudea

Se si è in cerca di un alloggio, si possono scegliere tra diverse possibilità, tutte perfette per una tranquilla vacanza da soli, in coppia o in famiglia.

Gli hotel delle colline della Giudea sono accessibili in automobile, alcuni anche in autobus. Tra i centri di villeggiatura più noti citiamo Shoresh Green Hills, appena 10 minuti fuori da Gerusalemme, e Maale HaChamisha, a 15 minuti dalla città. In alta stagione, ricordatevi di prenotare con un certo anticipo.

Un giro tra i centri di villeggiatura

Se non cercate un’alloggio, potete sempre provare i ristoranti, usare le piscine e rilassarvi nelle terme – un’ottima idea se volete scappare dalla città per un giorno.

I Ristoranti sulle Colline

È possibile fare una gita di un giorno in un resort e ordinare i pasti lì, ma se siete alla ricerca di qualcosa di più particolare, v’invitiamo a provare i ristoranti della regione. Qui ne elenchiamo tre.

French Chateau

Cantina, frantoio e ristorante (non -kasher), il Kela David è vicino alla strada 38.

Hummus

Assaggiate il “miglior hummus del mondo” ad Abu Gosh mentre visitate questo grazioso villaggio Arabo-Cristiano la cui popolazione  ha ottimi rapporti con i vicini Ebrei-Israeliani. È a due passi da Maale HaChamisha.

Fattorie Casearie

Israele è piena di sorprese, una di queste è il crescente numero di fattorie che producono formaggi. La fattoria di Har HaRuach (la Montagna del Vento), sulle colline della Giudea,  produce degli ottimi formaggi biologici. Anche se non si tratta di un vero e proprio ristorante, è possibile comprare un pranzo al sacco e poi esplorare la pittoresca Nataf.

Sommario

Un modo per godersi una bella giornata fuori da Gerusalemme è quello di fare un giro tra le colline della Giudea. Se non riuscite non intristitevi perché quando lascerete Gerusalemme per andare a Tel Aviv (o all’aeroporto), potrete ammirare dall’auto queste colline in tutta la loro bellezza.