K K K S TA

Alla scoperta dei ristoranti di Gerusalemme

Uno dei luoghi comuni più sbagliati su Israele è che qui la gente si nutre solo di fallafel e hummus. Anche se questo è in parte vero – hummus e fallafel fanno parte dell’alimentazione israeliana come per noi il parmigiano – il panorama gastronomico del paese, specialmente a Gerusalemme, è diventato ampio e diversificato, offrendo, negli ultimi anni, ai turisti e alla gente del luogo una varietà di opzioni culinarie alla pari con quella di qualsiasi grande città internazionale. Perciò, quando sarete a Gerusalemme, di sicuro incontrerete insieme all’Israeliano che mangia tutti giorni l’hummus, quelli con l’ossessione per il sushi, i vegani e pure gli amanti del cappuccino.

Gerusalemme ha una ricca varietà di ristoranti, inclusi quelli di alta cucina; cucina francese, italiana o giapponese; caffetterie specializzate nella famosa “colazione all’israeliana”; ristoranti di carne e naturalmente ristoranti di cucina mediorientale. Il numero sempre crescente di chef gerosolimitani, che si perfezionano nelle migliori scuole culinarie e nei migliori ristoranti, sia in Israele che all’estero, fa di Gerusalemme una sede della cucina di alta qualità.

La nuova moda degli ultimi anni è l’apertura di ristoranti che offrono piatti tradizionali della cucina mediorientale arricchiti da variazioni creative o ristoranti fusion che sul menu presentano piatti  che combinano la cucina tradizionale con sapori contemporanei. Un’altra nuova tendenza è quella di usare prodotti freschi e biologici perché sia la gente del luogo che i turisti sono sempre più attenti alla salute. Questo è visibile nelle trattorie del mercato di Mahane Yehuda: i cuochi girano per le bancarelle di frutta e verdura alla ricerca dei prodotti più freschi.

Le regole della kasherut aggiungono un’interessante dimensione alla scena culinaria della città. La maggior parte dei ristoranti di Gerusalemme, anche se non tutti, rispetta le norme della kasherut, ovvero usa solo ingredienti che provengono da animali kasher e che sono stati macellati secondo il rito prescritto dalla tradizione ebraica. In questi ristoranti, prodotti di carne e di latte non possono essere usati insieme, obbligando gli chef a creare delle soluzioni alternative quando la ricetta richiede carne e latte. Una conseguenza di ciò, è il fatto che molti ristoranti hanno sul menu o solo piatti di carne o solo pietanze fatte con latte o latticini. Per esempio, in una pizzeria kasher, non troverete mai della carne sulla vostra pizza con la mozzarella,  né, tanto meno, in un ristorante di carne kasher, del parmigiano sulla vostra pasta al ragù. Comunque non preoccupatevi, perché i ristoranti kasher a Gerusalemme offrono una grande varietà di piatti fatti con cibo della migliore qualità. I ristoranti kasher hanno un certificato esposto all’ingresso e sono chiusi da Venerdì pomeriggio fino a Sabato al tramonto.

Per facilitarvi, i ristoranti recensiti sul nostro sito itraveljerusalem.com sono divisi in categorie: caffetterie, sushi, cucina italiana,  cucina americana, ristoranti kasher e ristoranti nella Città Vecchia. Potere anche utilizzare una delle 20 categorie disponibili  e trovare il ristorante che più vi soddisfa in termini di menu e costi.

I ristoranti a Gerusalemme sono sparsi per la tutta città, ma la maggior parte si concentra in centro, intorno al mercato di Mahane Yehuda, nella Città Vecchia e nella German Colony. Qui di seguito potete leggere un’introduzione dei ristoranti di Gerusalemme divisi per zone, accompagnata da consigli e suggerimenti. Non ci resta che augurarvi “Buon appetito!”

Ristoranti nella Città Vecchia

rst-lina-1

Si va nella Città Vecchia per visitare i siti d’interesse religioso, ma questo non vuol dire che tra una visita e l’altra, non ci si possa fermare e gustare i piatti tradizionali preparati da alcuni tra i migliori ristoranti di cucina mediorientale di Gerusalemme. La Città Vecchia offre una combinazione unica: cibi e bevande (come i fallafel, lo shawarma, le spremute di frutta fresca, i dolci tradizionali) da consumare al volo per strada e i ristoranti più formali, pieni d’atmosfera per chi cerca di ripararsi dal sole cocente e insieme godersi un pasto in tutta tranquillità.

Ristoranti del Quartiere Armeno nella Città Vecchia

Una vera attrazione del Quartiere Armeno è, di sicuro, la Taverna Armena  (Armenian Tavern), vicino alla porta di Jaffa. Questo ristorante che serve i piatti tipici della cucina armena,  è situato all’interno di un edificio vecchio di mille anni che faceva parte di un convento del periodo crociato. Innumerevoli manufatti arredano il locale. Qui potrete gustare piatti genuini tradizionali preparati con erbe e spezie dell’Armenia.

Ristoranti del Quartiere Ebraico nella Città Vecchia

Nel Quartiere Ebraico troverete molte caffetterie e ristorantini concentrati nelle vicinanza del Muro del Pianto. Oltre al cibo tipico mediorientale come i fallafel e lo shwarma, nel Quartiere Ebraico si può mangiare nelle filiali delle catene di fast-food Israeliani come Holy Bagel e Burger Bar. Per chi cerca qualcosa di più formale, consigliamo il Jewish Quarter Café, un ristorante nei dintorni del Muro del Pianto.

Ristoranti del Quartiere Cristiano nella Città Vecchia

shp-muristan-market-1

Andate nel Quartiere Cristiano per assaggiare l’hummus in una delle migliori “humusserie” di Gerusalemme, Lina, che sul menu ha solo hummus. Situato vicino all’ottava stazione della Via Dolorosa, il ristorante Lina serve il tipico piatto di hummus da mangiare con il pane pita e sottaceti, con alcune variazioni: per esempio hummus con pinoli oppure hummus con fagioli. Il Grand Six Bar & Cafe, appena dentro la porta di Jaffa, è un’ottima destinazione per chi vuole bere del vino, bevande calde, birre d’importazione o magari, la locale birra Taybeh .

Ristoranti del Quartiere Musulmano nella città vecchia

Photo: Jessica Lipowski

Photo: Jessica Lipowski

Il quartiere musulmano è noto per le sue bancarelle di frutta fresca, i dolci tradizionali, i pani speciali e ‪l’eccezionale Hummus. Passate da Abu Shukri, un piccolo ristorante a conduzione familiare per nulla sofisticato, dove potrete sedervi e fuggire dal caldo. Terminato il vostro pasto, andate ad assaggiare la pasticceria tradizionale in uno dei negozi di dolciumi della città. Jaffar’s Sweets è da non mancare: la sua deliziosa Knafeh, un dolce arabo a base di formaggio inzuppato con un sciroppo dolce, è un piacere del palato.

Ristoranti a Mamilla

rst-rooftop-7

Mamilla è uno dei luoghi più “in” di Gerusalemme. Situata a metà strada tra il Centro e la Città Vecchia, su questa bella via pedonale si affacciano le migliori boutique, gallerie d’arte, i ristoranti e caffè più esclusivi. Da qui, inoltre, si può godere di una vista spettacolare sulla Città Vecchia; come quando si è seduti, per esempio, ai tavoli del ristorante Rooftop, situato sul tetto del lussuoso Mamilla Hotel. Il ristorante è aperto sia a pranzo che a cena: sul menu, carne alla griglia, piatti di pesce, insalate fresche, pasta e, naturalmete, una selezione di dessert. Dopocena, potreste prendervi un drink al bar dell’hotel, il Mirror Bar, ottimo anche per gli aperitivi. Se cercate qualcosa da mangiare su Mamilla, provate Cafe Cafe, un ristorante che offre piatti di pesce, insalate e pasta a prezzi modici

Ristoranti nel Mercato Mahane Yehuda

Le opzioni culinarie in offerta a Mahane Yehuda riflettono la varietà di gusti nella cucina israeliana. Il mercato è una sorta di rappresentazione fatta di sapori delle tante culture che costituiscono la società israeliana; una società che, nel corso degli anni, ha assorbito immigrati provenienti da tutto il mondo insieme alle ricette e tradizioni culinarie dei paesi d’origine. Fate un giro per le stradine del mercato e assaggiate i dolci (tra i nostri favoriti la Marzipan Bakery), le spezie, i pani, i formaggi e i gustosi piatti caldi che si possono comprare nelle tante bancarelle. Se cercate un posto dove sedervi per mangiare, provate il ristorante Hafinjan, che serve specialità mediorientali come i saporiti stufati di carne e la minestra koubeh. Appena fuori dall’area del mercato Chatzot è un ristorante tradizionale popolare che offre una varietà di piatti di carne e pietanze della cucina locale. Negli ultimi tempi, Machane Yehuda ha subito un graduale processo di rinnovamento. Un risultato è l’apertura di alcuni ristoranti eleganti specializzati in una cucina che usa gli elementi della tradizione culinaria tradizionale con una sensibilità tutta contemporanea. Tra questi, possiamo includere Hamotzi (cucina nordafricana); Jacko’s Street e Mahneyuda, un ristorante che ha ricevuto delle ottime critiche. Questi ristoranti usano quasi esclusivamente prodotti freschi comprati al mercato.

Ristoranti in centro

shp-ben-yehuda-street-5

Nel centro città sono situati centinaia di ristoranti: dai fast food e ai chioschi di fallafel come Moshiko su Ben Yehuda alle pittoresche caffetterie e i ristoranti di lusso. Se cercate un’atmosfera unica e una buona tazza di caffè, vi consigliamo Tmol Shilshom, situato in un vecchio edificio costruito 130 anni fa nella zona di Nahalat Shiva. Questo caffè letterario  – il nome è il titolo di un’opera del Premio Nobel S.Y. Agnon – ospita spesso letture pubbliche. Un’altro locale delizioso è Cafe Kadosh, famoso per la sua atmosfera retro, fu aperto nel 1967 ed è uno dei locali storici di Gerusalemme, e per i suoi deliziosi pasticcini. Ristoranti esclusivi come CanelaLara Gabriel sono molto popolari sia tra i residenti sia tra i turisti e servono una grande varietà di piatti, dalle specialità mediorientali alle prelibatezze della cucina francese. A chi ama il pesce e i frutti di mare raccomandiamo Dolphin Yam, in fondo sulla stessa via di Canela, Lara e Gabriel; si tratta di un ristorante popolare aperto da più di quarant’anni. Gli amanti della carne troveranno soddisfazione con una cena da  El Gaucho conosciuto per le specialità sudamericane.

Un’opzione meno formale è mangiare il Sabich, un piatto iracheno a base di melanzane servito alla Hasabichiya, o girare tra i vari chioschi di pizza o di falafel che si affacciano su Ben Yehuda Street. Dopo mangiato, potete assaggiare lo yogurt gelato (frozen yogurt) o farvi un gelato in una delle gelaterie del centro.

Ristoranti nella German Colony

Il quartiere della German Colony è una delle destinazioni più popolari a Gerusalemme. Gerosolomitani e turisti vengono specialmente il Giovedì sera, la mattina del Venerdì e il Sabato sera dopo la fine dello Shabbat. La maggior parte dei ristoranti nella German Colony, a dieci minuti d’autobus dal centro, attenzione però al traffico ed al parcheggio se si viene in auto, si trovano lungo Emek Refaim, una via molto vivace con edifici che risalgono ai tempi degli Ottomani e del Mandato Britannico. I ristoranti di Emek Refaim sono aperti tutto il giorno, dalla mattina presto per la colazione fino a sera per la cena, tranne durante lo Shabbat.
La particolarità della German Colony è che molti locali aprono e chiudono nel giro di pochi mesi: è abbastanza comune a Gerusalemme uscire per andare a mangiare in un posto specifico e ritrovarsi da un’altra parte perché il posto ha chiuso. Non ci sono motivi particolari, semplicemente chiudono o si spostano. E’ difficile quindi dare una lista di ristoranti sempre aggiornata, quello che sì si troverà sempre è un’atmosfera rilassata e per tutti i gusti e per tutte le tasche. Si possono trovare ristoranti kasher di latte, di carne, vegetariani, waffle bar, bar e pasticcerie, fast-food, cucina orientale e mediorientale.

Ristoranti della Stazione Vecchia (First Station)

rst-crd-landwer-station-mushkie-haskelvich-1

Gli edifici e l’area della vecchia stazione ferroviaria oggi ospitano ristoranti, una galleria d’arte, bancarelle, un mercato ed un bel programma di attività culturali. Il complesso della stazione, risalente al XIX secolo e costruito secondo lo stile Europeo Neo-Templare, è lo sfondo perfetto per una splendida esperienza culinaria. Il ristorante gourmet Adom offre specialità a base di frutti di mare e pesce fresco e piatti della cucina italiana e francese. Kitchen Station, invece, è un boutique-café e ristorante gestito da tre chef: Ram Yedid, Avner Angel, e Ron Finchi. Landwer Café serve piatti mediterranei che cambiano a seconda della stagione, mentre Fresh Kitchen  fa parte di una catena che promuove il concetto del mangiar salutare. Dopo cena, prendetevi un gelato alla gelateria Vaniglia o una spremuta al re:bar e godetevi l’atmosfera.

Ristoranti nel Quartiere dei Musei

Photo: Courtesy of Modern

Photo: Courtesy of Modern

Si sa che visitare i musei è bello, ma fa anche venire fame. Quando visiterete il Quartiere dei Musei – dove hanno sede, tra gli altri,  il Museo di Israele, il Bloomfield Science Museum, e il Bible Lands Museum – fate una pausa per rigenerarvi con un spuntino o un buon pasto. L’Israel Museum ha un ristorante chiamato Modern, un locale dai prezzi contenuti che offre piatti di carne della cucina tradizionale gerosolomitana reinterpretati con un tocco, appunto, moderno. Potete mangiare da Modern anche senza comprare il biglietto d’ingresso al museo, è quindi facilmente accessibile anche se state visitando uno degli altri musei in zona. Se state cercando un spuntino o qualcosa di più leggero, si consiglia Mansfeld, la caffetteria del museo.

Ristoranti nei dintorni di Gerusalemme

Photo: Courtesy of Rama's Kitchen

Photo: Courtesy of Rama’s Kitchen

Uscendo da Gerusalemme, già dopo 20 o 30 minuti di viaggio in macchina, ci si può godere un pasto delizioso e suggestivo circondati da bellezze naturali, e soprattutto da un pò di pace e tranquillità. Destinazioni popolari sono i dintorni di Ma’aleh Hachamisha sulle Colline della Giudea ed il villaggio di Abu Gosh, famoso per il falafel ed l’hummus.